Il Forum del 14° Corso dell'Accademia Militare di Modena

Benvenuti nel nostro Forum. Potete liberamente lasciare messaggi

Il Forum del 14° Corso dell'Accademia Militare di Modena
Start a New Topic 
Author
Comment
Cinquantennale stelletta:chiedo pareri

Carissimi,
mi sono fatto anch'io prendere dall'entusiamo da Edolo in funzione Torino 2009. Ed è più che normale: l'inconro è stato davvero molto bello, sotto tuti i punti di vista, e perfettamnente organizzato e riuscito.
Poi mi sono messo a fare dei ragionamenti/riflessioni, ho chiesto qualche conferma e devo dire che sono diminuiti di parecchio i miei bollori per la soluzione Bardonecchia. Cerco in breve di spiegare i motivi. E mi auguro, auspico (anche perché non posso dare "ordini" - figuriamoci se può anche solo pensare di farlo un Tenente al cospetto di tanti Generaloni!)che Forum ospiti una notevole quantità di pareri a questo proposito, favorevoli, contarri, di critica, di miglioramento ecc. ecc. Scrivete, dunque, scambiamoci opinioni, l'assemblearismo non rientra nelle mie simpatie, ma più teste pensanti possono dare un valido contributo per arrivare alla soluzione migliore e soprattutto per dare una mano a chi è materiualmente incaricato di stilare un programma degno di tale nome e soprattutto consono alla portata dell'avvenimento che ci apprestiamo a vivere.
a) Il soggiorno di Bardonecchia in giugno è chiuso. Riaprirebbe per noi, e non credo che possa essere al massimo dell'efficienza. Mi risulta poi che il catering dal quale si serve la Base non brilli per la qualità dei pasti che è in grado di servire. Ma è soprattutto un elemento a destare perplessità: chiusa la Base, chiuso il riscaldamento, e non credo che lo rimetterebbero in funzione per noi. Dovremmo portarci appresso una stuffetta, considerato che a Bardonecchia i primi di giugno fa ancora fredddo, unito a quello accumulato nel periodo di chiusura?
b)proprio perché siamo tutti nel giro dei settanta, raggiungere Bardonecchia (e da qui raggiungbere Torino) significa sottoporsi a un'ora e mezza/due ore di pullman, anche nel giorno della cerimonia. A proposito poi di ritmi: se un qualcuno rinuncia a una delle gite programmate perché non vuole affaticarsi troppo, o semplicemente perché non ne ha voglia o per un qualsiasi altro, stando a Torino ha mille possibilità di impiegare una giornata o una mezza giornata: senza stare a elencare tutto ciò - ed è veramente tanto - che può andare a vedere o visitare,
può tranquillamente farsi una bella passeggiata, ricca a sua volta di suggestioni, cosa che a Bardonecchia è impensabile;
c) non entro nel merito dei pullman, che secondo me è un non-problema;
d)stare insieme: a Edolo è stato molto più facile rispetto a quanto potrebbe accadere a Bardonmcchia, se non altro per una questione di numero di partecipanti: perché non chiedere se fosse possibile trascorerre i moimenti "d'insieme" al Circolo Ufficiali di Torino, di grande capienza ed eleganza, dove si potrebbe forse ottenere anche di poter usufruire della Mensa Ufficiali?
e) spesa. Mi sembra una voce alla quale viene data una certa rilevanza. Non a torto, per carità, ma per questo argomento ho le mie idee. In linea di massima: se desidero - e lo desidero con tutto il cuore - partecipare a un evento decisamente storico e carico di sentimento e di significati - non posso pensare a risparmiare 2/300 euro. Se avessi questa necessità, risparmierei in mille altre cose, non in questa, che è un'occasione irripetibile. Al sessantesimo ci penseremo più avanti... Per Modena, a quanto mi consta, nessuno ha fatto una piega, e io sono ben contento di avere speso quei soldi. Perchè sono stati spesi benissimo. A Torino si...rischia di spendere ancora meno, con sistemazioni alberghiere di livello direi alto più che medio a un costo/notte inferiore ai 100 euro, cioè inferiore a quello di Modena.
Non voglio dilungarmi oltre: in un modo o nell'altro abbiamo avuto sistemazioni ben peggiori di quelle che potremmo avere a Bardonecchia, ma è il caso di riprovarci, appunto all'alba dei settanta? E soprattutto è il caso di negare alla moglie e agli eventuali figli e nipoti il confort -possibilmente cittadino - che ben meritano e che in fondo fa parte integrante di una "festa" e della buona riuscita di un raduno, per di più di questo calibro?
Bardonecchia non è Edolo, purtroppo, è una cosa molto ma molto diversa. Meditate, amci, meditate, e poi scrivete, in tanti. Manca poco più di un anno, e sarebbe il caso di chiarirsi le idee per tempo, per poi consentire a chi di dovere di lavorare sul concreto senza avere l'acqua alla gola.
Un abbraccio affetuoso a tutti
Giorgio Verbi

Re: Cinquantennale stelletta:esprimo pareri

Caro Giorgio,
ho apprezzato molto che già da ora metti al centro dei tuoi pensieri il nostro prossimo raduno di Corso. Inviti tutti a meditare ed a scrivere; raccolgo l’invito ed esprimo il mio parere su ognuno dei punti che hai affrontato:

A.Il soggiorno di Bardonecchia dovrebbe iniziare l’attività estiva verso la fine del mese di Giugno. Questo non è un inconveniente ma un punto di favore: in quanto è prevedibile (o sperabile) che i partecipanti al raduno per la stelletta siano oltre i centocinquanta e forse arrivare a circa 250 radunisti. E’ ovvio che sarebbe impensabile trovare sufficiente numero di camere ove fosse attivo anche un regolare turno estivo. Riscaldamento: quando la base non è “attiva”, non per questo è abbandonata. Il riscaldamento anche se limitato ad alcuni locali è funzionante fino a quando le condizioni di temperatura ne consiglino la definitiva chiusura. Se facesse freddo ad incipiente estate (cosa che dubito) non ci sarebbe alcun problema tecnico a ripristinare il riscaldamento per tutto il soggiorno.

B.Il viaggio Bardonecchia - Torino e ritorno è da affrontare SOLO nel giorno “ufficiale” del raduno. In tale giorno (nel pomeriggio) sarebbe possibile visitare Torino.
Per le altre gite non sussiste alcun problema: partenza per la gita da Bardonecchia, rientro a Bardonecchia. In questo caso tutti i radunisti sarebbero concentrati in un punto.
Vediamo invece l’ipotesi da Torino. I pullman dovrebbero raccogliere i radunisti girando tutta la città e fare lo stesso al ritorno dalla gita. Insomma si perderebbero almeno tre ore
tra andata e ritorno solo per prelevare e riaccompagnare i gitanti! La soluzione per chi desideri passare diversamente i giorni delle gite è semplice: informa l’organizzazione che lascerà anticipatamente il raduno; si sposta in albergo a Torino o dove vuole, così può fare belle passeggiate ricche di suggestioni. (ma non è questo lo scopo del raduno).

C. Concordo.

D.Caro Giorgio, ti sei scordato che, se Bardonecchia non è Edolo, Torino non è Modena. Mi spiego: a Modena, tutto sommato i radunisti erano raggruppati in alberghi molto vicini all’Accademia. A Torino la situazione alberghiera è ben diversa. Tu pensi al Circolo Ufficiali come luogo di aggregazione da raggiungere in tram, taxi o, per i bersaglieri ancora attivi, a piedi. La cosa non mi piace. Pensa che nei soggiorni alcuni colleghi preferiscono andare a dormire la sera senza neppure trascorrere un’ora al circolo avendo da fare una semplice rampa di scale!

E.Capitolo spesa. Se vogliamo che i nostri incontri diventino sempre più frequenti, la voce spesa deve essere tenuta nel massimo conto. Nessuno vieta a chi vuole spendere di più, ad esempio, di prolungare il soggiorno in località a suo piacere in albergo a 4, o meglio, a cinque stelle. Ma lo scopo del raduno non è di offrire a moglie e nipoti un confort cittadino, ma di rinnovare i vincoli di amicizia e di comunione di idee che ci spinsero 50 anni fa a varcare la soglia dell’Accademia Militare. Il resto è contorno, importante, ma sempre contorno.

L’unica vera difficoltà che dovrà affrontare il Comitato per la soluzione “Bardonecchia” è di carattere interno alla nostra organizzazione militare. Occorre soprattutto la buona volontà del Comandante della Base che dia la massima disponibilità per la realizzazione dell’evento e la cooperazione dell’Ufficio Affari Generali della Regione Nord, per quanto attiene alla risoluzione dei problemi amministrativi e contrattuali. Il Comitato torinese è valido e già lavora sodo. Io credo che il nostro raduno per la stelletta sarà un successo.
Con fraterna cordialità
Pierpaolo Guidoni

Re: Cinquantennale stelletta:chiedo pareri

Pierpaolo ha inviato al comitato organizzatore il raduno di Torino la proposta emersa ad Edolo, a larga maggioranza (forse all'unanimità) sulla scelta di Bardonecchia. Mi sono associato alla sua email condividendola al 99%. l'1% di differenza è costituita dal fatto che io ho messo al primo posto il fatto che la base militare ci consentirebbe una maggiore vicinanza ed una migliore possibilità di rinsaldare quei vincoli di amicizia che ci legano ma che, a volte, si sono labilizzati.
Bardonecchia non è sicuramente Edolo, ma detto fra di noi, quanto tempo abbiamo avuto per visitare Edolo, presi come eravamo dalle numerose attività programmate alla base?
Esiste sempre la possibilità, per chi lo desideri, di prolungare di qualche giorno il suo soggiorno concludendolo a Torino per rivisitare i numerosi ricordi che la città ha saputo destare in noi in tempi purtroppo lontani.

Re: Cinquantennale stelletta:chiedo pareri

Mi associo, senza alcuna remora, a Lucio e Pierpaolo per la soluzione Bardonecchia. Tra parentesi, ed e' superfluo dire, tanto piu' che la stelletta l'abbiamo messa tutti - Armi, Carabinieri e Corpi Logistici-, che partecipero' ugualmente anche se dovessi spendere una notte al Grand Hotel Savoia (?) di Torino. Bardonecchia e' la soluzione migliore e chi vuole puo' anche allungare il soggiorno con gli amici. Il costo degli autobus, civili, se si riempiono e per una percorrenza giornaliera di 2/300 Km, e' meno di 10 EUR a persona! Come giustamente sottolinea Pierpaolo e' necessaria la massima disponibilita' del Comandante della Base e del Comando Regione Nord. E' sufficiente una veloce scorsa all'elenco degli Allievi del 14, ora Ufficiali nella riserva dell'Esercito, per comprendere che meritano attenzione, solo morale (nulla e' gratuito e non chiediamo niente), da parte dell'Istituzione. Tra l'altro la ditta appaltatrice dei servizi catering, camere, ecc. e' la stessa di Edolo e di tutti i Soggiorni e penso che sarebbe ben lieta di farsi un turno extra a pagamento, dedicato al nostro corso. Mi fermo per non cadere nel retorico. A tutti un affettuoso saluto.
Pino Ingallati