Il Forum del 14° Corso dell'Accademia Militare di Modena

Benvenuti nel nostro Forum. Potete liberamente lasciare messaggi

Il Forum del 14° Corso dell'Accademia Militare di Modena
Start a New Topic 
Author
Comment
VOLTIAMO PAGINA

VOLTIAMO PAGINA

Bando ai rancori, ai cattivi pensieri ed agli eventuali ricordi che ancora dovessero far male!
Nel corso della nostra attività professionale di Ufficiali di carriera “ lacrime in silenzio “ ne abbiamo “ divorate “ tante: ricordate quella frase lapidaria scolpita all’ingresso dell‘ ACCADEMIA e successivamente ( quando ? ) spostata in un angolo buio delle storiche mura ?
Il monito suonava come un imperativo categorico, tale da far tremare le vene e i polsi dei giovani allievi, che non avessero ben compreso il profondo significato della scelta operata e non fossero sufficientemente motivati per affrontare una prova così ardua, costituita appunto da “ lacrime “ , “ sangue “ e “ dono della vita “ (a proposito di sangue e dono della vita, il primo pensiero va a Mario MALAUSA, tenente CC Caduto nella strage mafiosa di CIACULLI appena un anno dopo la fine del quadriennio! ).
Alla nostra età i ricordi accumulati sono tanti e non è facile dimenticare i sacrifici e le rinunce del passato. Ci rimane, però, la grande soddisfazione di aver fatto – sempre animati dal desiderio di “ servire “ gli altri – onestamente il proprio dovere sino in fondo e questo ci dà oggi la serenità necessaria per andare avanti in un mondo in cui imbroglioni e malfattori – ispirati dalla smania di facili guadagni – non sono affatto una rarità.
Quello che disturba, purtroppo, è apprendere che qualcuno di noi ( per fortuna si tratta di casi isolati ) ester-na tuttora sentimenti di odio viscerale verso colleghi di corso per fatti risalenti addirittura al periodo di Modena.
Ma voltiamo pagina perbacco e godiamoci – finché è possibile – le cose belle di questa stagione della vita facendo – in totale libertà e senza impegni – quello che ci appare più utile per i nostri familiari e per la nostra stessa salute perché alla società e alle Istituzioni il 14° Corso ha già dato tanto!
Un abbraccio a tutti i colleghi che leggeranno queste mie considerazioni, anche se non le dovessero condividere.

Gaetano CALCAGNILE
1 febbraio 2010

Re: VOLTIAMO PAGINA

Sono senza dubbio d'accordo, in linea di principio, con quanto scrive Gaetano, e del resto non credo di essere il solo. Ma c'è di mezzo il solito...ma! Nel senso che non è per niente facile realizzare l' auspicio della serenità sic et sempliciter, diciamo totale, senza recriminazioni o almeno senza odio. Tutti noi - chi più chi meno, chi con e chi senza stellette (e mi riferisco a me stesso) abbiamo avuto nella nostra vita validi motivi per "avercela" con qualcuno. Dipende poi dal carattere e dal modo di interpretare la vita da parte di ciascuno di noi dimenticare o meno, serbare rancore o meno; chi ci riesce a dimenticare è un fortunato, un filosofo in positivo, uno "che ha capito tutto della vita"? Ceeto, vive forse meglio del rancoroso, ma non è detto che sia proprio il massimo quello di passare sopra alle varie vicende. Se uno mi fa o mi ha fatto un'autentica cattiveria, magari di quelle che poi hanno ripercussioni dirette o indirette per tutta la vita cerco di non fare la fatica di odiarlo (sai che fatica, che stress!) ma non dimentico.
Mi rendo però conto che, a forza di "ma" si finisce molto lontano, e non mi sembra il caso. Piuttosto credo sia da capire anche chi serba rancori: che del resto probabilmente albergano, sotto una qualche forma e nei confronti di chissà chi e/o di cosa, in quei nostri commilitoni che non partecipano mai alle nostre attività, incontri ecc. Oltretutto mi oiace pensare che di rancori si tratti, perché la completa indifferenza sarebbe ancora peggio, quasi che l'Accademia Militare non fosse stata in grado di lasciare alcun segno.
Non sono del tutto d'accordo invece nel cullarsi sul fatto che il 14° ha già dato, perché credo che sia in grado - e che dovrebbe farlo - di dare ancora qualcosa. Mi riferisco al fatto che è molto importante e significativo che ci siano legami anche molto stretti tra noi e con l' "istituzione" 14° Corso, ma sarebbe molto positivo e altrettanto significativo se riuscissimo in qualche modo a tramettere all'esterno, in particolare ai giovani,le motivazioni di certi bellissimi e profondi sentimenti, l'origine dei nostri legami, lo spirito di Corpo che ci unisce in maniera così intensa. Tanto intensa da aver superato agevolmente i cinquant'anni e più da quando ha avuto origine.
Mi piacerebbe che anche su questo aspetto si aprisse un dibattito, uno scambio di opinioni, non tanto consistente comunque da intasare il nostro Forum...
Un abbraccio a tutti
Giorgio (Verbi - aggiungo il cognome sempre per il motivo che non si sa mai una confusione di identità...)

Re: VOLTIAMO PAGINA

sono perfettamente d'accordo sia con Gaetano che con Giorgio(Verbi)! Nessuno chiede di azzerare le cicatrici che molti di noi si portano dentro a causa di ferite a volte devastanti.E' importante però metabolizzare il vissuto negativo,specie dopo mezzo secolo,tenendo i comportamenti negativi subiti come "modelli negativi" da rifuggire.Il buon Renato Pagano ha applicato in maniera istintiva questo semplice principio che ,come molti di noi ricorderanno,era la base della vecchia Circ.1000. Renato,come penso la maggior parte di noi,ha evitato accuratamente tutti quegli atteggiamenti di Superiori od anche di colleghi(purtroppo qualche volta accadeva pure questo)che lo hanno ferito profondamente.Bene dice Giorgio,inoltre,quando afferma che il 14.mo corso ha ancora molto da dare in termini di valori etico-sociali ai nostri giovani ,parenti o amici,che ancora ci circondano.Penso di avere scritto abbastanza su questo argomento e spero che altri colleghi si facciano sentire im merito specie per la funzione fortemente catartica che connota questo tipo di discussione.
Un caro saluto ed un fraterno abbraccio
Achille Ristagno