Il Forum del 14° Corso dell'Accademia Militare di Modena

Benvenuti nel nostro Forum. Potete liberamente lasciare messaggi

Il Forum del 14° Corso dell'Accademia Militare di Modena
Start a New Topic 
Author
Comment
Anime sulla riva dello Stige

Molto di rado mi capita di andare sul sito del corso ma non trovo mai niente di entusiasmante. Ogni volta mi viene la voglia di scrivere anche io ma rimando per moltissimi motivi di diversa natura. Questa volta non mi trattengo e lascio correre il mio pensiero. Perchè queta volta? Ho letto la notizia della scomparsa di Ardito con le lettere di alcuni colleghi. Al di là del pensiero sulla persona di cui ho un'idea molto personale e che tengo molto per me per evitare polemiche come quelle occorse a suo tempo a Giorgio De Benedictis, ritengo che ormai questo "forum" dovrebbe essere chiuso in quanto si limita ad una rubrica di necrologi. Quando ho letto l'ultimo annuncio con le successive "doleances"mi è venuto in mente una illustrazione di Dorè della Divina Commedia: sulla riva dello Stige vi era ritratta una moltitudine di anime dolenti che aspetgtavano pazientemente di essere traghettate da Caronte sull'altra sponda. Ad ogni passaggio le anime si domandavano chi fosse il prossimo e con sollievo dicevano chi era stato il prescelto.
Ebbene questo è quello che sta succedendo e non voglio far parte di questa schiera di anime: ho ancora davanti a me tanti interessi e piacevolezze da vivere che non mi sogno lontasnamente di pensare alla morte anche se mi sono iscritto alla Socrem per facilitare ai miei le procedure di queto trattamento da me scelto. Come posso dolermi di una persona che per non era nessuno e che non mi ha riconosciuto, diciamo più propriamente ignorato!
Perchè no proviamo ognuno per la sua parte a parlare un poco di se stesso, come si è maturati in tutti questi anni, le proprie rivoluzioni emotive e culturali, dando uno sguardo al punto di partenza. In fin dei conti eravamo dei giovani di 18 - 20 anni senza alcuna esperienza di vita e siamo stati catapultati, forse anche pò incoscientemente, in un modo completamente diverso in balia degli eventi e di persone che ci utilizzavano per ridurre il loro carico lavoro.
Questa mia lettera vuole essere un sasso gettato nello stagno sperando che produca un pò di movimenti siano pur lievi. Saluti a tutti